martedì 17 febbraio 2009

( io ) Walter Zeni


Io ( Walter Zeni ) Buon giorno , mi chiamo Walter Zeni , sono nato il 28/11/1979 ..................... ( sono quello nella foto ). Abito a Gualdo Tadino , in frazione Grello , vi racconto : Ho quasi 29 anni , a 20 anni ho avuto un incidente d'auto , ancora nè porto le conseguenze . Ora , brevemente ( altrimenti non basterebbe un blog )vi racconto la mia storia. Ho avuto un incidente stradale il 05-12-1999 , ancora non si sà come sia successo , io qualcosa mi ricordo , non sò se vale , ma mi ricordo . E' successo intorno alle 23:50 , così dice il rapporto dei carabinieri , lungo la strada che da Gualdo và a Perugia o Assisi , poco dopo la stazione ferroviaria .Basta. Poi , non bastava questo , è morta mia madre , Laura , di tumore ai polmoni , lei che non sapeva neache che sapore avesse una sigaretta ; nel frattempo,volevo riavere la mia indipendenza e volevo ardentemente vivere da solo. Ho iniziato i lavori di una casa che già esisteva. Al primo già abitava mia sorella Katiuscia ed il suo uomo , mentre a piano terra non c'era ancora niente. Mi e ci siamo rimboccati le maniche. Il progetto è stata opera di uno dei milgiori amici, l'architetto Luciano Brunetti,( che ha l'unico difetto di essere ferrarista) e di un'altra cara amica geometra Donatella Donnini. Ha concluso l'opera in bellezza un grande imprenditore , non di stazza , ma di cuore , Saverio Pallucca che ha una grande impresa edile a Gualdo Tadino. Io mi sono trasferito nella nuova casa a marzo 2007,; un mese dopo, il 22 aprile , muore mio padre Mauro gravemente malato che aveva problemi di cuore, ma è morto di tutt'altro . Devo ringraziare molto mia sorella Katiuscia ,che dopo il mio incidente per poter stare con me ha subito lasciato l'università; ha comunque finito gli studi e si è laureata nel febbraio del 2002. Abita sopra di me con il suo compagno , da me detto Buby , no si chiama Manni Walter.

giovedì 11 dicembre 2008

Motor Schow 2008

Ieri , mercoledi 10 dicembre 2008 , sono stato come da un pò di anni faccio al Motor Schow .
Solo che quest'anno , qualcosa è cambiato , eppure ero a conoscenza della polemica che ci era stata , riguardo le ragazze , che " sponsorizzano le auto " . DONNE O MOTORI
Io come tutti gli anni ci sono stato per vedere le auto , ma non disdegno la presenza di belle ragazze , solo che anche le auto hanno ridimensionato i loro stand .
7 o 8 , sono le ragazze che mi hanno colpito , tra le 7 o 8 che erano lì in totale , poi io sono un tifoso , convinto Mercedes , e gli ci saranno state , anche in questo caso , 7 o 8 macchine Mercedes , mentre gli altri anni mi , piaceva , lo stand Mercedes , quest'anno mi ha colpito , poco quasi per niente anzi mi ha deluso .
Ho appena sentito un mio caro amico , convinto sostenitore Ferrari , e anche lui è rimasto deluso , anche dallo stand Fiat .

lunedì 27 ottobre 2008

Grello

Grello è una frazione del comune di Gualdo Tadino (PG).
Il paese si trova ad un'altezza di 705 m s.l.m. lungo la strada statale 444 del Subasio, che congiunge Gualdo Tadino ad Assisi. Secondo i dati del censimento Istat 2001, gli abitanti sono 345. Dalla piazza del paese, sita in prossimità del cosiddetto Colle del Cavaliere, e della chiesa , si osserva un vasto panorama che spazia sui colli circostanti, sui monti appenninici e sul Subasio.
Durante il terremoto del marzo 1998 il paese ha subito notevoli danneggiamenti
Grello è nota in tutto il comprensorio gualdese per un antico rituale che si ripete ogni anno: la Festa del Fuoco. Essa si svolge durante la notte di San Giovanni, tra il 23 ed il 24 giugno. Tre rioni, San Giovanni, Sant'Angelo e San Donato, sfilano con cortei in costume dotati di torce e slitte (le tregge) su cui sono trasportate le incije, dei cumuli di paglia e legna che verranno poi dati alle fiamme. In questa occasione, gli abitanti indossano dei costumi storici nello stile del XIII secolo e sfilano per le vie del paese. La cerimonia, probabilmente di origine pagana e legata al solstizio d'estate, è basata sul rito del fuoco e dell'acqua: essa è stata poi assimilata nella tradizione cristiana. I racconti orali ne hanno tramandato il ricordo sino al 1980, quando la manifestazione ha ripreso con regolare cadenza. La festa si conclude con la corsa delle torce incendiate attorno al castello, seguita poi dalla competizione tra i rioni: sei persone, per ciascuno di essi, gareggiano trainando le slitte con le pire incendiate. Sempre durante questa notte, in una cerimonia religiosa, viene distribuito ai presenti il panetto di San Giovanni, un dolce, e la guazza (rugiada, nel dialetto umbro), cioè l'acqua profumata (a base di erbe e fiori) con cui aspergersi la mattina del 24.
• Chiesa di S. Giovanni Battista, probabilmente coeva al castello. Affrescata anche da Matteo da Gualdo.
• Crossodromo Gualdo Tadino (motocross)

Festa a Grello




Domenica 26-10-’08 , a Grello , c’è stato un evento particolare , la festa per i 45 anni di servizio di Padre Fulgenzio Monacelli , ed i 15 anni di Don Franco Berrettini , ciò è avvenuto alla presenza di alcuni Preti ed del S.E. Mons. Sergio Goretti VESCOVO EMERITO DI ASSISI - NOCERA UMBRA - GUALDO TADINO

Nella foto , c'è Padre Fulgenzio , io e Don Franco

domenica 26 ottobre 2008

Grello - Notte del Fuoco




Essa si svolge durante la notte di San Giovanni, tra il 23 ed il 24 giugno. Tre rioni, San Giovanni, Sant'Angelo e San Donato , è una festa , molto antica , che è stata rievocata intorno al 1980 , si svolge semplicemente , è molto suggestiva ; ognuno dei tre rioni , S.Giovanni , S. Angelo , S.Donato , in tante parti è stato diviso il paese , ha tre corridori che portano sulle spalle una grande torcia accesa , la torcia è fatta avvolgendo della paia ad un sostegno , compiuti i tre giri intorno al Castello , la chiesa , danno fuoco , con la torcia , alle " tregge " , fatte di legno , con al centro delle incije , ( materiale infiammabile ) , queste fanno una corsa più lunga rispetto alle torcie Per questa occasione gli abitanti indossano dei costumi storici nello stile del tempo . Alla fine , della corsa , prclamato il vincitore , ovvero il rione che torna per primo , sul castello , vi è uno spettacolo pirotenico .

sabato 25 ottobre 2008

Formula 1




Una delle mie passioni , è la Formula 1 , sono da molto tempo un convinto sostenitore McLAREN MERCEDES , sono ormai quattro anni che , perlomeno in Italia , seguo i gran premi , sia Imola che Monza .
Alcuni miei cari amici , questo mio tifo , non lo condividono , sono infatti , molto amico , con uno dei più grandi ferraristi , l’architetto Brunetti Luciano , il grande , ha fatto pure il progetto di casa mia . C’è poi chi tifa addirittura per la Williams , Manuele Boncio .
Continuerò , casomai , a parlarne il 02/11 .

mercoledì 22 ottobre 2008

Padre Fulgenzio Monacelli


Padre Fulgenzio Monacelli
Padre Fulgenzio Monacelli è uno dei sei figli di Luigino e Adelina Monacelli , due dei quattro maschi , diventano cappuccini in Amazzonia , Fulgenzio e Mario .
Padre Fulgenzio , parte per l'Amazzonia nel gennaio 1965 , a 27 anni . Prima vice-parroco poi parroco , lo troviamo prima a Benjamin Costant pèoi a Manaus , poi a San Paolo de Olivenca , dall' 83 è parroco in Manaus .
P.Mario , più piccolo del fratello , anche lui Cappuccino . P.Mario è decito , purtroppo quest'anno a causa di un'esorabile malattia , anche lui era come il fratello pieno di vita , affabile , simpatico , generoso , umile . Con queste qualità ha ridato gioia e speranza a tante persone , anche lui , come il fratello in Amazzonia , dove ha trascorso quasi tutta la vita . Purtroppo deceduto il 30-06-2008 .
Tra le tante resposabilità affidatogli , P. Fulgenzio ha avuto modo di coltivare le sue attività , anche la musica costituisce per P. Fulgenzio un impegno importante , dovunque sia andato ha costituito una " corale " , si è trovato a tradurre , comporre e adattare brani musicali in molte circostanze religiose . Anche le attività sportive , vedono P.Fulgenzio un assiduo cultore , numerossimi i gruppi di giovani sportivi da lui guidati .
Qyando P.Fulgenzio , torna , di solito ogni 5 anni , si ferma volentieri a Grello portando con se una folata di simpatia e di vita .